Alla luce del nuovo DPCM che per ora sospende gli eventi fieristici, pensate di cancellare l'evento di dicembre? Se si, quali saranno le prossime date e contenuti? “A seguito del DPCM del 25 ottobre, e in virtù del quadro epidemiologico col quale ci troviamo a convivere, purtroppo non ci sono le condizioni per procedere con una manifestazione fieristica.

Ambiente Lavoro avrà luogo perciò nella sola versione online, nelle stesse date, dal 1 al 3 dicembre pv.

Questo con la volontà di non fare mancare al nostro pubblico il momento di confronto e approfondimento che Ambiente Lavoro ha sempre garantito agli addetti ai lavori. Oggi ancora più che in passato crediamo che informazione e formazione per la sicurezza sul lavoro siano elementi irrinunciabili”.

 

Quali sono i feedback del mercato della sicurezza che vi arrivano in questo complesso momento segnato dalla pandemia?

“Il generale clima di preoccupazione rispetto la fase delicatissima che stiamo attraversando è un elemento che ritroviamo sia tra le aziende del settore sia tra gli addetti ai lavori. Prevale però su questa condivisibile preoccupazione la consapevolezza che potremo uscire da questo frangente molto complesso grazie alle soluzioni che il comparto produttivo offre e alle competenze dei professionisti del settore. Per chi si muove nel contesto di prevenzione malattie ed infortuni professionali questo momento, seppure nella sua eccezionalità, non è completamente estraneo al proprio operare quotidiano. Far sì, ciascuno con le proprie competenze e nelle proprie possibilità, che nessuno si ammali o addirittura muoia al lavoro, fa parte del DNA di chi ad Ambiente Lavoro ha sempre trovato una casa. Oggi, si aggiunge a questo atteggiamento la consapevolezza che anche dal loro operato passa la possibilità per il nostro Paese di reggere ad una crisi come questa, al contempo sanitaria ed economica”.


In attesa della prossima edizione in presenza, attraverso quali canali pensate di mantenere il rapporto con il vostro pubblico?

“Consideriamo la versione online della manifestazione come un rafforzamento delle attività digitali che hanno sempre accompagnato Ambiente Lavoro.

In quest’ottica, lasceremo che la versione digitale della fiera resti attiva anche nelle settimane successive all’evento in diretta, previsto dal 1. al 3 dicembre.

Questo per fare in modo che i contenuti dell’evento, sia sul fronte delle iniziative formative che di prodotti e servizi presentati dagli sponsor, restino a disposizione di tutti coloro che utilizzano Ambiente Lavoro come strumento di informazione e aggiornamento professionale”.